Storia del Comitato

Pomezia

Il Comitato Locale di Pomezia è nato il 30 luglio del 2011 quando un’ordinanza dell’allora Commissario Nazionale della Croce Rossa Italiana istituiva sul territorio del Comune di Pomezia il suo Comitato Locale, sebbene la componente femminile fosse giá presente sul territorio dal 1997.

Questo importante riconoscimento di autonomia era dettato dal bisogno di istituire un’entità amministrativa autonoma, staccandosi quindi dal Comitato Provinciale di Roma, motivato dal fatto che una gestione decentrata avrebbe portato ad una concentrazione delle risorse sul territorio di competenza, migliorando la capacità di ascoltare i bisogni della gente e di rispondere con maggiore tempestività alle richieste di aiuto in arrivo dal territorio. Inoltre, ciò avrebbe permesso un rapporto diretto con gli altri Enti ed Istituzioni della zona favorendo una maggior interazione con essi, portando di fatto ad un incremento e miglioramento dei servizi offerti alla popolazione.

Ad oggi complessivamente circa 160 Volontari attivi fanno parte el Comitato Locale di Pomezia che insieme contribuiscono alle finalità del Comitato ed al raggiungimento degli obiettivi della Strategia 2020 (documento di guida emanato a livello internazionale dall’Associazione).

Oltre ai Soci attivi, il Comitato Locale può contare sul sostegno di 38 Soci Sostenitori, che pur non partecipando attivamente alle attività dei gruppi, condividono gli ideali, i Principi Fondamentali ed i Valori promossi dall’Associazione e contribuendo al sostegno economico delle iniziative a livello locale.

Il Comitato Locale di Pomezia ha competenza su tutte le 22 frazione del territorio comunale (Torvaianica, Santa Procula, Santa Palomba, Campo Ascolano solo per citarne alcune) con un numero di abitanti rilevati dall’lSTAT al 2013 pari a 57.587unità.

L’Associazione ha la sua sede storica in via Boccaccio, a Pomezia, sotto la scuola dell’infazia comunale, in “coabitazione” con l’AVIS. Attualmente alla guida del Comitato Locale vi è Tiziana Palermo, Volontario CRI dello stesso Comitato.