Giovani

Promuoviamo attivamente lo sviluppo dei giovani ed una cultura della cittadinanza attiva

Accrescere la consapevolezza dell’identità del giovane, rendendolo consapevole delle proprie capacità e delle proprie potenzialità è l’obiettivo di Croce Rossa Italiana. Contribuire a sviluppare le capacità dei giovani fornendo gli strumenti necessari affinché possano agire come agenti di cambiamento all’interno delle comunità, promuovendo una cultura della cittadinanza attiva. Favorirne la crescita significa anche costruire il presente dei giovani, lavorando sulle problematiche quotidiane e sul valorizzare i punti di debolezza e le diversità.

Per raggiungere quest’obiettivo, i Giovani in Croce Rossa Italiana promuovo attività esperienziali, basate sull’educazione partecipata volta a sensibilizzare ed educare il target giovanile rispetto agli stili di vita sani e sicuri, alla non violenza, alla riduzione dei rischi da disastro e cambiamenti climatici, ecc

Le tre sfide dei Giovani in Croce Rossa!

Salute e stili di vita sani, inclusione sociale e lavoro giovanile

Salute e stili di vita sani

Promuovere la salute vuol dire costruire un percorso verso il cambiamento per noi e per i nostri beneficiari. Il cambiamento non è solo trasmettere conoscenze, ma anche smuovere coscienze, per mettere in discussione il proprio stile di vita. Obiettivo della sfida è promuovere la salute lavorando su tutti gli stadi del proprio cambiamento, dalla conoscenza all’approvazione, dall’intenzione all’azione, fino all’ultimo gradino dove il beneficiario diventa agente di cambiamento.

 

Inclusione sociale

Per permettere a tutte le persone di vivere la loro vita in uno stato di completo benessere Croce Rossa Italiana realizza un intervento volto a promuovere lo “sviluppo” dell’individuo, inteso come “la possibilità per ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità, di vivere con dignità una vita produttiva e creativa, sulla base delle proprie necessità e scelte, pur adempiendo i propri obblighi e realizzando i propri diritti”.

Lavoro e disoccupazione giovanile

E’ sempre più preoccupante la situazione lavorativa in Italia per quanto riguarda i giovani. I dati ISTAT ci mostrano che sono quasi 2 milioni i giovani inattivi in Italia. Questi dati allarmanti e le relative conseguenze hanno attirato l’attenzione dei Giovani CRI al punto tale da inserire la disoccupazione giovanile come una delle 3 priorità su cui concentrarsi. L’obiettivo che ci si pone è quello di favorire l’inserimento nel mondo lavorativo